ERBE AROMATICHE: L’ANGOLO GREEN SUL TUO BALCONE

La primavera è il momento ideale per creare il proprio orto …in balcone! Scegli le erbe aromatiche che più ti piacciono, e arricchisci i tuoi piatti di un tocco personale, fresco e salutare!

ERBE AROMATICHE: L’ANGOLO GREEN SUL TUO BALCONE

Scegliere le erbe aromatiche per il proprio balcone o giardino è di certo una soluzione smart anche per chi non ha il pollice verde: decorano e profumano l’ambiente e richiedono davvero poco tempo e fatica! Ognuna ha i propri usi e peculiarità, ma tutte sono un’alternativa saporita e sana all’uso del sale. La primavera è di certo il periodo migliore per sceglierle, piantarle o travasarle sul terrazzo!
 

ALLORO

L’alloro è un sempreverde, una pianta molto resistente che sopporta diverse condizioni atmosferiche. Predilige comunque temperature mediamente calde: posizionala dunque in un angolo esposto al sole. Arricchisci carne e pesce con le foglioline profumate, e aggiungile ad una dadolata di verdure per esaltarne il sapore. Inoltre, ricorda, l’alloro è un ottimo repellente anti zanzare.

TERRENO E INNAFFIATURA
Qualsiasi terreno è adatto all’alloro, noi raccomandiamo un terriccio organico, considerato che verrà utilizzata ad uso alimentare. Non tollera i ristagni d’acqua, va quindi predisposto sul fondo del vaso del materiale drenante (argilla espansa, sassolinini, etc..) e va annaffiato solo ogni 2-3 settimane. Scegli un vaso alto e profondo, l’alloro tende a crescere molto e in fretta!

 

MENTA

Anche la menta si adatta facilmente a tutti i tipi di clima. La menta cresce bene sia in zone ombreggiate che in esposizione più diretta al sole (in questo caso annaffiala più spesso!). Meglio non piantarla insieme ad altre erbe aromatiche perché, essendo una infestante, ne pregiudicherebbe la sopravvivenza. La menta è perfetta per insaporire le verdure, in particolare melanzane e zucchine, oppure da aggiungere ad infusi e tisane. Lascia una notte l’acqua in infusione con menta e limone per una bevanda rinfrescante ed estiva!
 

TERRENO E INNAFFIATURA
Utilizza un terreno ricco e scegli un vaso in terracotta con diametro di 40-45 cm, sufficiente per far crescere la pianta fino a che non raggiungerà una dimensione adulta. Annaffia la menta in modo regolare, senza però mai eccedere poiché il ristagno di umidità facilita il propagarsi di malattie. Non bagnare le foglie e lascia che il terriccio si asciughi prima di annaffiare ancora!

BASILICO

Un simbolo della cucina e tradizione mediterranea! Il basilico è una pianta rigogliosa durante l’estate, che va posizionata in mezz’ombra: ama passare qualche ora al sole, ma non nelle ore più calde del giorno perché il contatto diretto con i raggi può bruciarla. Utilizza il basilico crudo per insaporire insalate, bruschette, pomodori! Inoltre, pulito e macinato, il basilico ha proprietà antibatteriche sulle ferite.

TERRENO E INNAFFIATURA
Metti la tua piantina in un vaso in terracotta di medie dimensioni, scegliendo un terreno leggero e ricco. Annaffia la piantina quasi quotidianamente, di preferenza al mattino o al tramonto, avendo cura che il terreno non sia né troppo secco, né troppo bagnato.

SALVIA

Scegli un angolo di sole per la tua piantina di salvia: è un sempreverde che ama il caldo! Buona con tutto, anche tritata con un filo d’olio per insaporire il riso in bianco. La salvia sfregata sui denti ha potere sbiancante, inoltre viene utilizzata per profumare l’alito.

TERRENO E INNAFFIATURA
Opta per un vaso di terracotta di medie dimensioni e con fori sul fondo: come le altre piante aromatiche, la salvia non è compatibile coi ristagni d’acqua. Il terreno giusto è ben drenato, leggero e ricco. La salvia non necessita di molta acqua ma va annaffiata costantemente. La “prova del nove” è sempre il terriccio: quando troppo secco e friabile è ora di annaffiare di nuovo!

TIMO

Anche il timo ama il sole, non tollera le temperature rigide ed è una pianta che ha bisogno di molta luce per crescere. Da provare con i legumi e con le zuppe, specialmente quella di cipolla!


TERRENO E INNAFFIATURA
Nel vaso di terracotta, metti terriccio ricco e ben drenato. Il timo ama i terreni leggermente asciutti, e va dunque annaffiato in piccole dosi in base alle stagioni: in primavera e autunno sporadicamente, più spesso in estate.