ATTIVITA' FISICA: MUOVERSI AL MOMENTO GIUSTO

L'esercizio fisico come un vero e proprio farmaco.

ATTIVITA' FISICA: MUOVERSI AL MOMENTO GIUSTO

L'esercizio fisico è un vero e proprio farmaco”, ci spiega il Dott. Massimo Gualerzi Cardiologo e membro del Comitato Scientifico di Comfort Zone, “e come per tutti i farmaci la corretta posologia ci aiuta a raggiungere gli obiettivi desiderati, mentre la posologia sbagliata può essere inutile, se non addirittura dannosa.” L’attività fisica è nota per l’importante azione di risveglio del metabolismo: sessioni mirate favoriscono una diminuzione del grasso corporeo e al contempo garantiscono un senso di benessere psico-fisico grazie al rilascio delle endorfine, gli ormoni del benessere.

C’è un orario preferibile per dedicarsi a questa importante attività? Scegliere le prime ore del mattino ci consente di attivare e mantenere il metabolismo attivo per tutto il resto della giornata. Questo perché il corpo presenta un livello molto basso di zuccheri in conseguenza del lungo digiuno notturno, ed è influenzato dal rilascio di cortisolo che stimola il dimagrimento. Allenarsi al mattino significa anche fare scorta di buonumore, grazie alla produzione di endorfine, che permane così durante tutto il giorno.

Se non siete particolarmente propensi agli allenamenti mattutini c’è una soluzione anche per voi: nelle ore centrali della giornata si possono raggiungere le massime prestazioni. Il corpo, ed in particolare il sistema ormonale, è predisposto in questa parte del giorno a compiere gli sforzi più intensi. Questo accade fino al tardo pomeriggio quando è possibile sfruttare il cortisolo rimasto in circolo e mantenere ad alti livelli il metabolismo.

Per chi ha possibilità di muoversi solamente verso sera l’effetto più importante è quello di diminuire lo stress ed eliminare le tensioni accumulate durante la giornata.

Avere ben presente l’obiettivo con il quale si sceglie lo sport e quando farlo è dunque chiave. Se l’intento è perdere peso, l’allenamento ideale da privilegiare sarà quello che alterna sessioni anaerobiche di potenziamento muscolare a esercizi aerobici di pochi minuti, da eseguire senza pause. Inoltre, se vogliamo agire in maniera completa su tutto il corpo, dovremo optare per esercizi che coinvolgono specifiche aree muscolari come glutei, cosce, addome, spalle e braccia.

Per massimizzare il tempo e gli sforzi fatti in palestra, ed ottenere quindi i risultati migliori, è essenziale attenersi ad una dieta con un notevole apporto proteico. Integrare una buona dose di proteine nell’alimentazione quotidiana evita che i muscoli diventino la nostra risorsa di energia. Via libera quindi all’aumento di carne e pesce nella nostra dieta quotidiana, o legumi e cereali per chi opta per un regime vegetariano, e ad integratori a base di spirulina, una portentosa alga ricca di proteine e sali minerali. Ricordiamoci comunque che anche i carboidrati sono necessari, soprattutto quando l’intensità e la frequenza dell’attività fisica aumentano. Sono in questo caso assolutamente da preferire carboidrati semplici ed integrali, a quelli complessi, per ottimizzare la performance del nostro corpo senza però introdurre sostanze ricche di zucchero che risultano complesse per l’attività di assimilazione.

Ultimo, ma non ultimo: l’idratazione. Non dimentichiamoci di fornire al nostro corpo tutte i liquidi di cui ha bisogno. L’attività fisica aumenta la traspirazione della pelle, provocando una perdita d’acqua che va necessariamente re-integrata con piccoli sorsi durante, e dopo, l’attività fisica. Per evitare di espellere sali minerali con la sudorazione, assumere integratori salini o acqua di cocco, naturale sorgente di sodio, potassi e magnesio… e pochissime calorie!