ABBRONZATURA PERFETTA: COME OTTENERLA E MANTENERLA DURANTE E DOPO LE VACANZE

Sfatiamo il mito: lo scrub non elimina l’abbronzatura, ma la prolunga! Ce lo spiega la Dottoressa Maria Bucci, Nutridermatologa e membro del comitato scientifico [comfort zone ].

ABBRONZATURA PERFETTA: COME OTTENERLA E MANTENERLA DURANTE E DOPO LE VACANZE

L’abbronzatura, soprattutto nella cultura mediterranea, è sinonimo di estate, di vacanza, di felicità e di salute. La desideriamo così tanto durante l’anno che vorremmo poterla trattenere il più a lungo possibile. “Trattenerla” è purtroppo impossibile, ma prolungarla è un’opzione con i giusti accorgimenti prima, durante e dopo l’esposizione.

“Biologicamente”, ci spiega la la Dottoressa Maria Bucci, Nutridermatologa, “l’abbronzatura rappresenta un fenomeno di difesa della pelle all’azione dei raggi UV. Una volta esposto al sole, lo strato corneo si inspessisce, screpolandosi poi quando la stimolazione solare viene meno. Per evitare che questa fase sia molto evidente ed antiestetica, e per mantenere un colore dorato e uniforme, è necessario eliminare le cellule morte superficiali tramite un prodotto esfoliante che ne favorisca il distacco.”

Dalle parole della Dermatologa, impariamo anche che una regolare esfoliazione della pelle è una pratica utile e salutare che può apportare diversi benefici: stimola il turnover cellulare, purifica la pelle in profondità, previene l’insorgenza di brufoli e rende la pelle più ricettiva ai trattamenti cosmetici doposole ad antietà, favorendo una maggior penetrazione e quindi efficacia dei principi attivi calmanti e nutrienti.

Scrub, Gommage O Peeling?
Ogni tipo di pelle, in base ad età e stagione, richiede un prodotto esfoliante specifico
, capiamo insieme alla Dottoressa quale. “Per le pelli più giovani, grasse e resistenti consiglio l’uso di uno scrub in gel, dotato di particelle spesse in silica o jojoba. Alla base leggera e non occlusiva si unisce così un’azione meccanica immediata per efficacia. In caso di pelle secca o matura invece, che tende ad essere più disidratata e sensibile, è da preferire un gommage o un peeling che agiranno in maniera più profonda e progressiva.”

A differenza dello scrub,  che ha sempre un’ azione meccanica, il gommage ha una base cremosa che unisce al rinnovamento garantito da particolari ingredienti attivi non aggressivi, anche il beneficio di un nutrimento profondo che preserva maggiormente la barriera cutanea.
Infine, per le pelli più sensibili, l’ideale è scegliere peeling enzimatici a base di papaina o bromelina: gli enzimi agiscono in maniera delicata e progressiva, evitando possibili irritazioni.
Al contrario di quanto si pensi, i cosmetici esfolianti non fanno diminuire il colore dell’abbronzatura: eliminando le cellule morte superficiali, fanno risaltare in realtà ancora di più il nostro colorito.

Esfoliazione viso: quando farla?
Il momento ideale è prima dell’esposizione solare, e durante l’esposizione due volte a settimana. L’Essential Scrub di [ comfort zone ] ad esempio, ci raccomanda Monica Poli, Skin specialist, rimuovendo impurità e cellule morte rende la nostra pelle più ossigenata, permettendo un miglior assorbimento della protezione solare e garantendo un’abbronzatura omogenea. Allo stesso modo, un’esfoliazione profonda a fine estate migliora la texture cutanea, assicura morbidezza e uniformità di colorito. Il prodotto più indicato quando si torna dalle vacanze? Dischetti a base di acidi della frutta e Vitamina C, come i Peel Pads di Sublime Skin, 2-3 volte alla settimana – rigorosamente alla sera – e un siero al retinolo, come /skin regimen/ 1.5 Retinol Booster, da usare quotidianamente alla sera dopo la detersione per maggior luminosità ed omogeneità. Durante l’utilizzo di questi prodotti, applicare un fattore di protezione alla mattina sotto il make-up.

Esfoliazione body durante e dopo le vacanze: serve davvero?
Per un’abbronzatura dorata e per mantenerla dopo il rientro dalle ferie, l’ideale è scegliere una formulazione che unisca l’azione meccanica a quella chimica in modo da avere un risultato immediato e prolungato. Body Strategist Scrub, a base di acidi di frutta e sfere di jojoba, favorisce il distacco delle cellule cheratinizzate, accelera il turnover cellulare a garantisce una pelle estremamente morbida e luminosa.